1.1 atha śabdānuśāsanam 1.1 Ecco ora l'insegnamento della parola (in quanto suono articolato e codificato) Patañjali, Mahābhāṣya

Lo yoga fisico che cerco di trasmettere, così come i miei maestri lo hanno trasmesso a me, filtrato dalla mia intensa esperienza personale con lo yoga, si basa sulla tradizione Sivananda, dal nome del suo capostipite Swami Śivānanda Sarasvatī. Si tratta di uno yoga che è stato definito “psicosomatico”, volendolo differenziare dallo yoga posturale moderno per l’enfasi sull’introcezione e sulla propriocezione durante la pratica.

Una ginnastica, sì, ma fatta in un certo modo, accompagnata da una base teorica e da certe regole di gioco. Ad esempio, non si parla. Può risultare un po’ strano che non si parli e che non ci sia la musica, ma precludersi la possibilità di parlare è un modo per uscire dal solco di una serie di abitudini consolidate, da modi di dire che sono modi di pensare che, non detti, si fanno scoprire. Così penetriamo la sfera del linguaggio, contempliamo la sua potenza motoria. Le nostre idee e gli schemi mentali che ci muovono e ci commuovono dipendono dai discorsi esterni e dal nostro discorso interiore. Se i discorsi ci toccano, anche noi a yoga li possiamo toccare, riconoscere, vaporizzare. Parlare non è l’unico modo di comunicare. Al contrario, a yoga, respiriamo insieme, ci muoviamo insieme e ci esercitiamo ad osservare e ad ascoltare respiro, movimenti, emozioni, pensieri. Non diciamo “empatia”: facciamo empatia.

I corsi si differenziano in base all’impegno fisico richiesto, ma l’esercizio per allenare lo sguardo e i pori ad una percezione sempre più acuta di ciò che accade al corpo-mente quando entra in contatto con un qualsiasi stimolo è presente in ogni lezione. È questa stessa capacità propriocettiva ed enterocettiva a differenziare un principiante da un praticante avanzato, non certo la capacità di eseguire posizioni difficili o acrobatiche. La finalità non è la perfetta esecuzione di una posizione (com’è la posizione perfetta?), ma il mettersi in gioco, l’accettare dei ritmi diversi che potranno scontrarsi con le nostre abitudini motorie, il mettere in discussione le nostre opinioni e la soggettività.

Calendario

Prenota Online

1 lezione singola

15

Corso yoga estate 2021 (10 lezioni)

120

10 lezioni registrate

100

– Prima dell’iscrizione ai corsi in presenza è necessario concordare con l’insegnante la tipologia di corso e verificare la disponibilità di posti scrivendo o telefonando ai recapiti

centrodevanagari@gmail.com 333 286 8503.

– Le lezioni online si tengono sulla piattaforma Google meet nei giorni e con gli orari indicati nel calendario.

– Le lezioni registrate su Youtube sono accessibili tramite link privato che verrà inviato via email e sarà disponibile per 10 settimane.